LE MODIFICHE REALIZZATE

Il tendalino originale per ombreggiare il pozzetto ( Fig. 1) era montato su un ferro sfilabile sagomato in acciaio inox. Risultava scomodissimo perché non poteva essere lasciato montato in navigazione per la sua poca stabilità, soprattutto dopo aver asportato le gruette alle quali poteva essere ancorato, ed era uno stress (da vacanziere pigro) tutto questo continuo monta/smonta. D'altronde nemmeno la soluzione dai più addottata (Fig. 2) mi piaceva, perchè presupponeva un montante verticale che avrebbe ingombrato sia la manovra di ormeggio che limitato la "percorribilità" delle murate, che essendo larghe 33 cm sono una comodissima "autostrada" per muoversi velocemente attorno alla barca. Così alla fine adottato la soluzione in Fig. 3.

   

Ma ovviamente, prima di arrivare alla soluzione definitiva, sono passato attraverso due diverse ipotesi. Prima come in Fig. 1 aggrappandomi al tientibene del fly, poi come in Fig. 2, aggrappandomi al corrimano del fly.
Alla fine la soluzione che mi piace, che lascia fruibile anche il pozzetto a tendalini chiusi, che se ne sta su da solo bello tranquillo. La Fig. 3 mostra come Ŕ stato realizzato.

   

Qui sotto due panoramiche della situazione originale e due della situazione finale della copertura pozzetto.

     

Un allestimento "strano" dell'Hudson 40 è quello che fu riservato alla sistemazione della presa corrente in banchina ed al rubinetto e doccetta bagno. Chissà perchè furono posizionati all'interno del gavone sotto la panca del pozzetto, con tanto di realizzazione di fessura per l'uscita a gavone chiuso. Questo allestimento fa si che ci si trovi sempre o il cavo corrente o il tubo doccetta "in mezzo ai piedi". Considerando che la prima serie a poppa corta non aveva questo gavone, resta la curiosità di sapere dove fossero in quel caso sistemati! Comunque ho realizzato una modifica del posizionamento sia della presa che della doccetta portandoli sulla murata di poppa, posizionati in modo da non avere più intralci in pozzetto. E' stata realizzata inoltre una presa (questa rimasta all'interno del gavone) per avere corrente dal generatore, servisse in rada per attaccare una griglia elettrica o ... il caricabatterie di un amico.

   

Un'altra importante modifica che ho realizzato sulla mia barca è, prima di tutto lo spostamento della zattera di salvataggio da sotto il divano al fly, in quanto risultava parecchio complicato estrarla velocemente in caso di necessità, poi, dopo anni di uso, la sostituzione del divanetto a due posti con un mobile, in considerazione del fatto che il divanetto praticamente non era mai stato usato. Ovviamente, due anni prima avevo rifatto la tapezzeria dei divani ! Sarebbe stato troppo facile pensarci prima di fare il mobile !!! Comunque, nell'ottica del buttare il meno possibile, un cuscino ed uno schienale sono stati imballati e messi in garage (sono uguali a quello del divano a L più vicino al passaggio e quindi più a rischio di essere sporcato o rovinato), mentre il tessuto del secondo sedile e del secondo schienale sono stati utilizzati per farne due puff, che tornano più utili se si deve mangiare dentro e in più di 4! Cosa "molto importante", i puff sono stati dimensionati in modo che possano contenere 9 bottiglie di vino cadauno, pu˛ sempre tornare utile!!

   
www.HUDSON40.it - Copyright : Idee Vincenti srl via A.Costa, 10 - Castel Maggiore (BO)- REG. IMPRESE e PIVA 02590121204 - Cap.Soc. 20.000,00 i.v.
R.E.A. di BO n. 451.556 - Tel. 051-70.928 - Fax 051-63.25.710